Il cellulare sempre carico - miniBatt
22Dic, 2017
0Comments

Il cellulare sempre carico

Il fondatore di miniBatt afferma che restare senza batteria nel cellulare genera “angoscia” e che, per questo, miniBatt cerca di offrire soluzioni a questo problema. “Non avere la paura di non poter rispondere a una telefonata o ad un’email”, aggiunge. 

miniBatt offre dispositivi wireless per ricaricare i telefoni

L’azienda desidera fare in modo che la batteria senza cavi si diffonda come l’ha fatto la connessione Wi-Fi

Batteria senza cavi. Caricare il telefono “per induzione”, con la stessa tecnologia usata per cucinare. Semplicissimo. Questa è la scommessa di miniBatt, azienda catalana che permette ai suoi utenti di caricare il telefono cellulare in modo wireless.

“Oggi, tutto tende ad essere elettrico e tutti noi possediamo il nostro dispositivo mobile. Il nostro obiettivo è eliminare l’ansia che le persone hanno quando restano senza batteria. La paura di non poter ricevere una chiamata o di non poter inviare l’ultima email”, spiega Jordi Gilberga, fondatore di miniBatt. “Forniamo soluzioni per facilitare l’accesso alla ricarica”, afferma.

TECNOLOGIA PER INDUZIONE

“La ricarica senza cavi funziona per induzione. Nel dispositivo che offre miniBatt c’è una bobina che emette corrente elettrica, mentre nei cellulari si trova un’altra bobina che funge da ricevitore e riceve la carica. Si trasmette senza cavi”, spiega Gilberga.

Tuttavia, il fondatore di miniBatt aggiunge che “non tutti i telefoni possiedono questa bobina, dal momento che si tratta di una tecnologia molto recente”. “Ma, poco a poco, questo elemento verrà incorporato in quasi tutti i modelli”, dice.

Per coloro che non hanno questa bobina ricevitore, miniBatt ha progettato degli adattatori in modo che tutti i telefoni possano usufruire di questa tecnologia. “Esistono diverse opzioni, da custodie per cellulari o batterie esterne”, afferma Gilberga.

RISTORANTI CON BATTERIA SENZA CAVI

Tuttavia, l’azienda non si accontenta solo della ricarica per induzione e desidera che la ricarica dei cellulari senza cavi si diffonda nelle città come l’ha fatto l’uso del Wi-Fi.

È per questo che miniBatt si rivolge a due tipi di cliente: utenti che desiderano incorporare questi dispositivi nelle loro case, e strutture, come ristoranti, sale d’attesa, parrucchieri, biblioteche o aeroporti.

“Il valore aggiunto che prima rappresentava avere una connessione Wi-Fi nella tua struttura, non esiste più. Adesso è il nostro servizio quello che aggiunge qualità”, afferma Gilberga. Con questa scommessa, l’azienda fornisce circa 50 strutture a Barcellona e spera di poter espandere il suo catalogo di luoghi che offrono il servizio di ricarica del cellulare.

Con questa seconda linea di business, miniBatt intende lanciare un’ applicazione mobile attraverso la quale è possibile geo-localizzare i locali che offrono i servizi dell’azienda. “Puoi andare per strada e vedere quali sono le strutture più vicine per ricaricare il tuo cellulare quando sei rimasto senza batteria”, dice il fondatore.

IMPARA CON L’ESEMPIO

Creato nel 2014 e con un fatturato di 1,4 milioni di euro nel 2015, è stata presente quest’anno alla quarta edizione del 4YFN, un’iniziativa promossa dal Mobile World Congress. L’azienda ha scommessi su questo evento per far conoscere pubblicamente il suo prodotto. In questo modo, la compagnia ha messo a disposizione quattro stazioni di ricarica, che permettevano ai partecipanti a questo evento di ricaricare i loro telefoni e tablet.

Fonte: www.elperiodico.com